Sabato 15 Dicembre 2018, 09:49

La Curandera: un sogno ''open space''

Autore: a cura di Martyna Longobardi | Pubblicato Maggio 2018 in Cultura

E' partito tutto quando ero piccola. 

Mia madre mi racconta che miscelavo.

Miscelavo tutto, zucchero e sale, acqua e foglioline di menta... Da grande, dopo il liceo, non sapendo che fare mi iscrissi al corso di farmacia, attratta da tecniche erboristiche.

"La Curandera" nasce dopo un lungo cammino sia spirituale che di vita. La mia non è una semplice tisaneria, è una storia, è la mia storia, la mia passione. 

Nel mio piccolo mondo, si possono trovare i miei libri, i miei thè, le mie tisane e i miei infusi, che possono essere sia portati a casa che bevuti in tisaneria. La curandera sarei io!

Cerco di avvicinare chi vuole al mondo delle erbe officinali o a posare il cellulare per interagire con chi è seduto accanto, infatti organizzo con l'aiuto di alcuni amici workshop sempre nuovi dedicati alle arti.

Non è difficile vedermi accanto ad un cliente a sorseggiare con lui un thè di ottima annata pur non conoscendolo, come non è difficile entrare nella mia tisaneria e non innamorarsi dei profumi che emanano le mie erbe. La Curandera è un'oasi felice nella vita frenetica di un momento storico frenetico. Mi rilasso con i miei clienti, oggi tutti amici, che danno luogo a tutto ciò che oggi è un sogno chiamato Curandera tisaneria bio_officinale.