Giovedì 13 Dicembre 2018, 18:31

Radiofrequenza e ossigeno iperbarico per un viso più giovane

Autore: Sarah Rotoli - Centro Estetico Framara | Pubblicato Dicembre 2016 in Bellezza e Moda

L’evoluzione nel settore estetico nel campo del ringiovanimento cutaneo del viso viaggia in direzione di tecniche che siano il meno invasive possibile ma che diano i migliori risultati ottenibili: l’infusione di ossigeno e la radiofrequenza monopolare ne sono due validi esempi.

Nel nostro istituto estetico utilizziamo la tecnologia DEVE RADIO2, un’apparecchiatura progettata e realizzata interamente in Campania in provincia di Caserta da DE.VE. ESTETICA, azienda che opera da oltre 10 anni nel settore e che combina entrambi i trattamenti in successione per il trattamento delle pelli del viso atone, spente, invecchiate. Il trattamento combinato di radiofrequenza e ossigeno iperbarico permette una duplice azione:
• Ossigenare la pelle quindi “rivascolarizzarla” rendendola così più tonica, compatta e luminosa e contrastando in modo efficace il processo di degradazione di collagene ed elastina innescato dai succitati fattori.
• La stimolazione tissutale mediante calore endogeno che viene trasferito agli strati più profondi del derma permette la sintesi di collagene nuovo.
Un trattamento capace di garantire benefici a tutte quelle problematiche della pelle che necessitano di processi di rigenerazione ed in particolare la significativa attenuazione delle rughe cutanee, la regressione dei processi acneici e delle cicatrici conseguenti all’acne stessa.
Il trattamento permette di veicolare efficacemente determinati principi attivi come la stessa elastina ed il collagene. Si tratta di una tecnica non invasiva che stimola naturalmente i tessuti e facilita la penetrazione dei principi attivi contenuti nelle soluzioni utilizzate per il trattamento che vengono veicolati rapidamente e in profondità negli strati del derma.
La radiofrequenza monopolare sfrutta il principio della cessione di calore mediante un manipolo capace di generare onde che causano un aumento della temperatura che produce contrazione delle fibre di collagene. Ha come conseguenza un duplice risultato:
• un effetto a breve, denominato tightening, che produce un aumento della consistenza del derma e un quindi un visibile effetto tensorio; • un secondo effetto, che si manifesta invece nel tempo, è quello che spinge i fibroblasti ad attivarsi per sintetizzare collagene nuovo in modo da ridurre nettamente la lassità cutanea.
Il trattamento del viso è totalmente indolore, non invasivo e privo di specifiche controindicazioni che combina unicamente tecnologia e cosmetici di ultima generazione.
In tal modo la pelle del viso e del decolletè sembrerà visibilmente più fresca, tesa e giovane, e sarà possibile ottenere un nuovo equilibrio della stessa che riacquisirà elasticità, vitalità e luminosità.
I risultati sono visibili addirittura già dalla prima seduta, ma si rendono maggiormente evidenti dopo cicli di 6/8 trattamenti con frequenza settimanale.