Sabato 12 Giugno 2021, 16:37

Ghosting. Quando l’altro sparisce

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Marzo 2021 in Cultura

Ghosting vuol dire letteralmente “rendersi un fantasma per l’altro”, scomparire improvvisamente.
Sparire non è una strategia nuova per chiudere le relazioni d’amore, ma negli ultimi anni si è registrato un notevole incremento di questo fenomeno che attualmente si stima che l’80% delle relazioni vengano interrotte con un’azione di Ghosting. Questa cattiva abitudine coinvolge anche relazioni tra amici e colleghi di lavoro quando uno dei due si rifiuta di comunicare con l’altro.
Quindi prima o poi tutti ne restano vittime soprattutto in questo tempo in cui il principale strumento di comunicazione è rappresentato dai mezzi di comunicazione digitale. Il rovescio della medaglia è che l’interruzione della comunicazione e la conseguente chiusura di una relazione diventa meno complicata. Cancellare una persona dalla propria vita è diventato semplicissimo. Basta mettere il numero dell’altra persona in blacklist, bloccare i profili social per impedire ogni contatto e chiudere ogni canale di comunicazione. Contro la volontà dell’altro si può scegliere di bloccarlo, comunicando che non si esiste più per l’altro e trasformandosi in una semplice sagoma bianca, un fantasma. Scomparire diventa la scelta migliore per chi non vuole sentirsi cattivo, ma preferisce annullare la relazione in maniera magica, come se non fosse mai esistita.
Il Ghosting fa profondamente male. Il partner, il parente, l’amico, il collega del fantasma, non è immediatamente consapevole di ciò che sta accadendo fino ad arrivare alla consapevolezza di essere stato cancellato e bloccato. Una simile scelta non condivisa genera impotenza, abbandono, sensi di colpa e aggressività.
Per tutti quelli che stanno soffrendo a causa del Ghosting del loro ex, di un parente o di vecchio amico il consiglio è cercare di capire che non era la persona più adatta con cui avere una relazione in quel momento. Il ghoster infatti fa affidamento su dei meccanismi immaturi che sono l’evitamento e la negazione. Sei proprio sicuro di volere delle relazioni con queste persone?