Giovedì 13 Dicembre 2018, 04:01

Assicurare il B&B La migliore protezione per la propria attività

Autore: Luca Ricciardi | Pubblicato Giugno 2017 in Cultura

Bed and Breakfast, Case Vacanze e Affittaca­mere sono strutture ricettive extra alber­ghiere in continua ascesa, capaci di attirare un numero di clienti sempre maggiore. Ma per­ché tanti turisti optano per questo tipo di sog­giorno? Il motivo è semplice: i prezzi contenuti, un'atmosfera familiare e il comfort.

Qualunque sia la tipologia della struttura ricettiva, queste attività non sono esenti da rischi simili a quelli degli alberghi. La tran­quillità dei suoi ospiti e la sicurezza dei loro beni sono parte integrante del lavoro del picco­lo imprenditore, oltre che un obbligo di legge. La normativa, infatti, ritiene responsabile per il deterioramento, la distruzione e la sottrazione delle cose portate dal cliente (artt. 1783 e se­guenti del codice civile) il titolare dell'attività e lo obbliga a pagare risarcimenti anche di notevole entità. Ad esempio, se il cliente non richiede la custodia degli oggetti portati con sé durante il soggiorno, il limite massimo del risar­cimento è pari a cento volte il prezzo giornaliero della locazione. Stipulare una polizza che tu­teli i clienti ed allo stesso tempo protegga la struttura è quindi la soluzione migliore per svolgere la propria attività extra alberghie­ra in tutta tranquillità con la certezza di pro­teggere al tempo stesso anche la propria casa, il bene più prezioso. Un’assicurazione di questo tipo assicura alle persone ospitate un soggiorno sereno; permette di affrontare gli imprevisti con la massima tranquillità e conserva intatta la qua­lità e la buona reputazione della struttura.