Sabato 12 Giugno 2021, 17:13

Pane raffermo. Come riciclare con gusto

Autore: a cura di S.R. | Pubblicato Marzo 2021 in Cucina

In cucina non si butta via niente, soprattutto di questi tempi, diventa particolarmente necessario rifarsi alla tradizione per riutilizzare il pane avanzato per la preparazione di altre ricette. A tutti è capitato di avere qualche fetta di pane che non è stato consumato e che ormai è diventato troppo duro per essere mangiato come semplice accompagnamento alle pietanze. Per non buttarlo ed evitare inutili sprechi ecco alcune gustose ricette da preparare facilmente.
GNOCCHI DI PANE
Avete in dispensa una pagnotta di pane avanzata di qualche giorno? Invece di buttarla, potete riciclarla in tanti modi diversi, ad esempio per preparare deliziosi gnocchi di pane raffermo! Un morbido impasto di mollica di pane ammorbidita con latte e uova e aromatizzata con noce moscata.
INGREDIENTI PER GLI GNOCCHI: Pane raffermo 250 g, Latte intero 250 g, Farina 00 200 g, Uova (1 medio) 55 g, Grana Padano DOP da grattugiare 20 g, Sale fino q.b., Pepe nero q.b., Noce moscata q.b., Brodo di carne 500 ml.
PER LA BESCIAMELLA: Latte intero 200 g, Burro 20 g, Farina 00 10 g, Pepe nero q.b., Sale fino q.b., Noce moscata q.b.
PREPARAZIONE
Per preparare gli gnocchi di pane raffermo, prepara il brodo di carne; poi dedicati alla besciamella: in una casseruola versa il burro e fallo sciogliere a fuoco dolce mescolando per evitare che si bruci, poi unisci la farina setacciata a pioggia e mescola con una frusta per creare il roux. Quindi versa il latte precedentemente scaldato e fai cuocere a fuoco lento mescolando di tanto in tanto fino ad arrivare al bollore: a questo punto lascia il composto sul fuoco perché si addensi. Sala, pepa e grattugia la noce moscata a piacere. Una volta pronta la bescimella, tienila da parte in una ciotola coperta con pellicola a contatto.
Dedicati quindi agli gnocchi di pane: dalle fette di pane raffermo elimina la crosta e taglia la mollica a cubetti. Raccogli il pane a dadini in una ciotola capiente, aggiungi la farina setacciata e mescola con un cucchiaio di legno. Sala, pepa e grattugia la noce moscata a piacere; poi versa anche il formaggio grattugiato e mescola con le mani o con un cucchiaio di legno. Ora sbatti le uova con il latte e aggiungine poco alla volta al pane raffermo; mescola delicatamente con il cucchiaio di legno dall’alto verso il basso perché il pane assorba i liquidi. A questo punto inizia a formare gli gnocchi prendendo un cucchiaio di composto alla volta: non pressare energicamente, ma lavorali delicatamente dandogli forma per far sì che gli gnocchi di pane rimangano morbidi e soffici. Quando avrai dato agli gnocchi la forma, disponili su un vassoio foderato con carta da forno poi cuocili in un tegame in cui avrai preparato il brodo di carne. Pochi minuti di cottura saranno sufficienti prima di scolare gli gnocchi di pane e trasferirli nei singoli piatti per servirli conditi con la besciamella e se gradisci ancora una spolverata di noce moscata.
PIZZA DI PANE
Una pizza povera e davvero economica ma dal sapore unico che si realizza con INGREDIENTI semplici: pomodoro, mozzarella e basilico. Una pietanza unica che può essere gustata anche fredda, il giorno dopo. Un pasto completo e davvero squisito, un riciclo culinario per una pietanza gustosa e genuina.
PREPARAZIONE
Per la preparazione puoi utilizzare qualsiasi tipo di pane hai in dispensa, sia quello raffermo che quello del giorno prima, da tagliare a fette. Ricavane poi dei pezzetti non troppo piccoli: devono essere alti almeno 1 cm. È importante che il pane non sia ridotto in briciole o polverizzato. I pezzi di pane nel forno diventeranno infatti croccanti con la cottura. Metti il pane in una ciotola e aggiungi l’acqua un poco alla volta, che deve essere tiepida se è molto duro. Aggiungi ora l’olio di oliva per insaporire il pane. Mescola con le mani per distribuire meglio il condimento e per amalgamare il composto. Metti le briciole di pane in una teglia foderata con della carta forno e appiattisci per creare la base per la pizza. Condisci la pizza di pane con il pomodoro distribuendo la salsa anche sui bordi. Puoi decidere di aggiungere solo origano, sale e olio oppure completare la pizza anche con l’aggiunta di formaggio grattugiato, mozzarella e basilico. Inforna in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti. Il risultato è una pizza morbida da gustare ben calda ma anche fredda il giorno dopo. Se desideri una pizza di pane più croccante, negli ultimi 5 minuti di cottura passa il forno in modalità “grill”.
TORTA DI PANE
Torta di pane al cioccolato con frutta secca! Che siano mandorle, nocciole o noci, sarà un dolce golosissimo perfetto per riciclare il pane avanzato! Questa torta di pane al cioccolato e frutta secca è assolutamente da fare! Una torta cioccolatosa, compatta, umida molto piacevole.
INGREDIENTI: uno stampo di 24 cm di diametro, 300 g Pane raffermo, 500 ml Latte, 40 g Cacao amaro in polvere, 100 g Cioccolato, 150 g Zucchero, 3 Uova medie, q.b. Vaniglia, 2 cucchiai Rum (facoltativo), 1 bustina Lievito in polvere per dolci, 70 g frutta secca a scelta.
PREPARAZIONE
Spezzetta il pane in una ciotola, quindi ricoprilo con il latte e lascia riposare. Riduci il cioccolato a pezzetti e infine frullalo con un mixer riducendolo quasi in polvere. Accendi il forno a 180 °C. Se hai un mixer abbastanza grande frullavi il pane con il latte. Nel composto di pane e latte frullato aggiungi quindi le uova, il cioccolato, il cacao, il lievito, la vaniglia, lo zucchero e il rum. Frulla quindi tutti gli ingredienti e per amalgamare il composto della torta di pane al cioccolato. Trita la frutta secca in maniera grossolana, quindi aggiungila al composto e mescola con un cucchiaio. Imburra e infarina una tortiera da 24 cm di diametro. Versavi quindi il composto e inforna a 180 °C per 45/50 minuti in modalità statica. Fai la prova stecchino per verificarne la cottura, dovrà uscire leggermente umido, ma non troppo. La torta in forno assumerà un aspetto “crepato”, è normale! Infine sforna la torta di pane al cioccolato e lasciala raffreddare completamente, si toglierla dallo stampo.