Martedì 30 Novembre 2021, 00:35

LEGGE DI BILANCIO 2022: Bonus tra proroghe e tagli cosa cambia

Autore: a cura della dott.ssa Teresa Pane | Pubblicato Novembre 2021 in Attualità

La proroga del Superbonus del 110% è arrivata. Qualcosa rimane, qualcos’altro cambia.
La legge di Bilancio approvata dal Consiglio dei ministri il 28 ottobre 2021 conferma sostanzialmente l’impianto del Documento programmatico di bilancio, inviato due settimane fa a Bruxelles, e proroga fino al 2023 il bonus edilizio per i Condomìni.
Approvata anche l’estensione per tutto il 2022 per case unifamiliari e villette, ma con un serio paletto: il bonus è concesso solo ai lavori sulle prime case monofamiliari e villette con tetto Isee di 25 mila euro. Come detto, la manovra proroga a tutto il 2023 il Superbonus al 110% per i condomìni. Da quel momento in poi scatterà il décalage, con il beneficio che scende al 70% per l’anno 2024 e al 65% per il 2025. La proroga di sei mesi estende il Superbonus 110% relativo a villette e case unifamiliari fino al 31 dicembre 2022 (la scadenza era prevista per il 30 giugno). Ma riguarda solo le prime case di famiglie con Isee inferiore a 25 mila euro. Confermati anche tutti gli altri bonus edilizi, come l’ecobonus al 60% e il bonus facciate, che viene prorogato ma con una percentuale che scende dal 90 al 60%.
Confermata anche la detrazione del 50% per l’acquisto negli anni 2022, 2023 e 2024 di mobili e di grandi elettrodomestici (forni non inferiori alla classe A; lavatrici, lavasciugatrici e lavastoviglie non inferiori alla classe E; ed F per i frigoriferi e i congelatori. La detrazione è per un ammontare complessivo non superiore ai 5 mila euro e spetta a condizione che gli interventi di recupero del patrimonio edilizio siano iniziati a partire dal 1° gennaio dell’anno precedente a quello dell’acquisto.
Queste le principali direttrici della norma. Si conferma dunque, sebbene con i primi limiti e decurtazioni, l’orientamento del Governo a favorire il miglioramento del patrimonio edilizio italiano ed in particolar modo l’efficientamento energetico dello stesso.
Si assiste negli ultimi mesi, anche grazie all’intervento del D.L. n. 77/2021 “ Decreto Semplificazioni” che ha di fatto snellito le procedure e le condizioni per l’accesso al SuperBonus 110%, ad un incremento delle richieste di intervento da parte di privati e/o Condomini. Incremento tuttavia che si ritiene alquanto flebile rispetto al valore ed alla portata storica delle norme in vigore. I motivi sono vari e riassumibili in tre parole: diffidenza, timori, scetticismo.
Ad opinione di chi scrive il vero problema è la mentalità e la sfiducia (meritata) che negli ultimi anni ha preso il sopravvento sia a causa di profonde crisi socio-economiche culminate nel Covid-19 dell’anno scorso, sia a causa di riprove di una sostanziale incapacità della classe politica bipartisan di affrontare e farsi carico della soluzione delle gravi emergenze sociali prima fra tutti la disoccupazione. Le persone cercano il “trucco” che si possa nascondere dietro “elargizioni” di denaro pubblico a “costo zero” e molti, nel dubbio, preferiscono non rischiare. E purtroppo perdono la più grade occasione di contributi statali da quarant’anni a questa parte (l’ultima si ravvisa nei contributi alla ricostruzione post terremoto dell’Irpinia del 1980 e comunque non era una misura nazionale ma specifica ed occasionale).
Bisognerebbe invece riflettere che trattasi si legge dello Stato e non di truffa; che se si applica senza intenti fraudolenti e criminosi ma ci si affida a seri professionisti del settore con vasta esperienza nella tipologia degli interventi a progettarsi e a farsi, si può veramente migliorare in maniera sostanziale il proprio immobile e, di conseguenza, aumentarne il valore commerciale e la vivibilità. Oltre che beneficiare di grossi risparmi energetici (ed economici) per il riscaldamento/raffreddamento degli immobili ad uso abitativo. E qualcuno ancora rifiuta…
Alla prossima!

Dott. Teresa Pane
Responsabile Punto Casa Italia
Via dei Platani 11
(Parco Arancia - C.Commerciale Pallotta) Scala C 2^ Piano di Sorrento
Tel.. 0818088460